gen 302015
 

onesto dritto e torto

 

Co drittu ‘nci fari patti; co tortu ‘nci fari cuntratti

(Con la persona corretta-diritta-non occorre fare patti; con la persona ingiusta non vale alcun contratto)

La parola di una persona corretta non ha bisogno di alcun contratto, mentre quella di una persona poco affidabile non è mantenuta nemmeno se scritta in un contratto regolarmente stipulato.

C’è chi per “drittu” pensa ad una persona furba, quindi la prima parte del proverbio potrebbe intendersi come: “Con la persona furba non fare patti;…….”

 Posted by at 20:13
This site is protected by WP-CopyRightPro